fbpx

Le tende per le camerette dei bambini

Tende plissettate. Cosa sono e quando utilizzarle.
16 Ottobre 2021
Tendaggi in flanella o effetto lana… per un inverno in stile chalet
26 Novembre 2021
Show all

Le tende per le camerette dei bambini

Per i più piccoli la tend della cameretta vede una preferenza per i colori vivaci o per i tessuti con stampe  di giochi e cartoni animati. Gli adolescenti hanno gusti già ben definiti e sono in grado di esprimere le proprie scelte in fatto di colori e fantasie.

Nel caso di stanze condivise è meglio puntare su colori neutri in grado di mettere d’accordo tutti. È sempre meglio evitare le tonalità troppo scure, per evitare che la camera assuma un aspetto cupo. Spesso si prova ad abbinare la tenda agli altri elementi della cameretta, scegliendola in coordinato con le tonalità e le declinazioni della biancheria da letto.

Bisogna considerare anche altri fattori nella scelta delle tende per la cameretta dei bimbi: in un ambiente molto luminoso, meglio optare per tessuti che riescano a filtrare l’intensità di luce in entrata per proteggere la privacy dei propri figli. Le tende realizzate con tessuti leggeri, invece, sono preferibili negli ambienti che hanno bisogno di luce, ma anche nei casi in cui i bambini soffrano di allergie, dal momento che tendono ad accumulare meno polvere ed agenti allergeni.

Sicurezza prima di tutto

Pensiamo anche e sempre alla sicurezza dei nostri bambini, scegliendo tende che non tocchino terra nelle stanze con bambini molto piccoli che potrebbero tirarle e procurarsi situazioni pericolose. Da evitare anche tende che presentino cordoncini che possono essere rimossi e quindi diventare fattore di rischio. Stesso discorso per tutte le tende che presentano elementi decorativi facilmente staccabili e ingeribili: ricordiamo che i bambini piccoli tendono a portare alla bocca tutto ciò che trovano perché questo rappresenta il loro modo di conoscere l’ambiente che li circonda.

Vediamo ora qualche utile consiglio sulle tonalità e le fantasie più adatte alla stanza dei piccoli. Cominciamo con il dire che i toni neutri non stancano e possono essere utilizzati anche in più fasi della crescita, contribuendo a creare uno stie caldo e accogliente. Meglio non scegliere motivi decorativi troppo ricchi di forme e colori: molto apprezzati i disegni geometrici, che possono essere richiamati in altri elementi dell’arredo.

Per le bambine che amano il rosa il consiglio è quello di non esagerare con questo colore e di optare per le sue tonalità più tenui. Per i bambini, invece, una buona soluzione può essere rappresentata dall’abbinamento del colore bianco al materiale acciaio per uno stile elegante e senza tempo.

Un colore versatile che si adatta bene sia al mondo femminile che a quello maschile risulta essere il giallo, molto scelto nel caso di tende oscuranti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *